Archives For Advertising

Il nastro adesivo e le forbici sono alcuni degli strumenti indispensabili alla Tape Art di No Curves, artista italiano del panorama undeground che esporrà all’AvantGarden di Milano alla mostra personale curata da Francesca Holsenn, dal 21 marzo al 27 aprile 2013.

nocurves_1

La tecnica del nastro adesivo conduce l’immagine ai minimi termini e le linee si intrecciano, si scontrano, si sovrappongono, diventando i tratti somatici dei personaggi ritratti ma anche simbolo dei collegamenti neurali e sinaptici alla base dell’ideare.

No curves

Per fa sì che che la sua opera si componga in modo completo, No Curves si occupa di dieci artisti: Bruno Munari, Ettore Sottsass, Fortunato Depero, Stanley Kubrick, Giò Ponti, Fabio Novembre, Philippe Starck, Antoni Gaudì, Katsuhiro Otomo, e Le Corbusier. Dieci anime di designer che l’artista ha posto sotto la lente di ingrandimento della sua ricerca, menti creative di cui ha seguito filosofia e linea di pensiero, cercando indizi, collegando concetti e immagini che concretizzano il percorso che porta dall’idea alla creazione.

I Lov No Curves – {Missbaloo}

L’agenzia Londinese, The Potting Shed, si dedica ad un progetto di ADV che mi ha portato all’infanzia. Per lanciare una compagnia finanziaria, esaltandone come punto di forza la connessione che un finanziamento può avere tra le generazioni di una famiglia, usa per i propri visual delle immagini composte da chiodi e fili. Una tecnica antica, molto utile a scuola per riscoprire le forme geometriche e decisamente interessante per dar vita ad immagini che raccontano la magia delle connessioni.

I Lov U Connections – {Missbaloo}

1

2

3

4

5

L’ispirazione arriva da lontano quando si visita il brand giapponese Kokeshi, che produce fiammiferi decorati da minuscole faccine. Un’idea semplice, ma efficace dalla quale prender spunto per gadget da distribuire ad un evento!

I Lov U Kokeshi! – {Missbaloo}

kokeshi1

kokeshi2

kokeshi3

kokeshi4

kokeshi5

kokeshi6

Marina Abromovic, espressione della performance art, usa il suo corpo per raccontare le emozioni e le azioni dell’umanità. La violenza usata in alcune delle sue opere, scuote a tal punto da voler conoscere tutto di questa strepitosa artista contemporanea.

Nell’89, lei e il suo amato compagno Ulay, artista tedesco, percorsero l’uno verso l’altro più di duemila km a piedi della Muraglia cinese, solo per dirsi addio e chiudere la loro storia d’amore. Ma perché vi racconto questo, dopo mesi di assenza?

marinaA_1

Riscoprire gli occhi di Marina, nella sua ultima performance “The artist is present”, dove seduta ad un tavolo incontra uno a uno lo sguardo dei suoi spettatori, mi commuove ogni volta, e mi stringe il cuore in un modo così dolce e forte che mi fa capire che di questo blog non ne ho ancora abbastanza. Condividere la creatività e il genio di artisti scovati in rete è ancora un istinto che si muove e mi smuove.

Qualche mese fa ho pensato che in fondo non valesse più la pena condividere in modo così dispendioso notizie che i social danno in pasto agli utenti con un solo click. Non mi bastava più quello che facevo.

Poi ho rivisto gli occhi di Marina A. e ho pensato che volevo condividere questo estratto del documentario, ma un semplice “share” era poco, non era dignitoso, volevo raccontare di più.

Ho ricordato cosa significasse per me scrivere, il piacere nel preparare un articolo, scovare la notizia, scrivere un testo che diventa incomprensibile e pieno di errori dopo il publish, curare le immagini, emozionarmi, controllare le statistiche, scoprire nuovi lettori, leggere i commenti, avere feed positivi. Insomma tornare a casa e dire: Missbaloo is present.

Senza alcuna promessa, voglio solo ritornare a scrivere, questa è l’unica cosa certa. A questo punto godetevi la presentazione del trailer per chi non conoscesse Marina Abramovic e l’estratto del film, quando Marina apre gli occhi e vede Ulay ritrovandolo nei ricordi più belli della loro relazione.

I Lov U My Blog – {Missbaloo}

Marina&Ulay

Marina&Ulay

 

Verso una nuova rotta, guardo il mare mentre alleno la mente. :)

Creative Mind