Archives For Fashion

Sulle note suggestive di Just You and I dei MMM [Macelleria Mobile di Mezzanotte], l’outfit di quest’oggi s’ispira al noir dell’America degli anni ’50, quell’America che mette brividi e che sa raccontare alcune storie senza tralasciare nessun particolare, come accade nel film The Black Dahlia, diretto da Brian De Palma.

Il soggetto è tratto dal romanzo Dahlia Nera del 1987 di James Ellroy, ispirato a sua volta alla vera storia del misterioso omicidio di Elizabeth Short. Una giovanissima donna che sognava di fare l’attrice di Hollywood finendo per essere protagonista di un noir ancora discusso.

I Lov U Noir&Fifthies – {Francisca & Missbaloo}

blackdalia

{Fig. 1 Abito – Fig. 2 The Black Dahlia Trailer – Fig. 3 Fiore Spilla – Fig. 4 Pochette – Fig. 5 Scarpe – Fig. 6 Cinepresa Bolex Paillard D-8L 8mm – Fig. 7 Shape Sensation}

Ogni volta che sono su un volo per Dublino, sono sempre circondata da pinguini. Semplicità, stile, e praticità per questo outfit uomo. I Lov U Stylish Men – {Lisali & Missbaloo}

img_blog_5

{Fig. 1 Camicia – Fig. 2 Pantaloni – Fig. 3 Cuffie – Fig. 4 Scarpe – Fig. 5 Giacca – Fig. 6 Maglioncino – Fig. 7 Borsa  – Fig. 8 Calze – Fig 9 Profumo – Fig 10 Burro di Cacao}

Sveglia, colazione, doccia e … cosa metto oggi? Ecco una proposta per il lavoro casual. I Lov my job {Missbaloo}

img_blog

{Fig. 1 Cappotto – Fig. 2 Collana – Fig. 3 Scarpa – Fig. 4 Top – Fig. 5 Jeans – Fig. 6 Cintura – Fig. 7 Borsa – Fig. 8 Smalto}

Thomasine Barnekow realizza dei piccoli capolavori per vestire le proprie mani e le proprie braccia. Nonostante i primi caldi, alcune delle sue proposte sono perfette da indossare su una decappottabile, in moto o in un posto ancora molto fresco come il nord Europa!

I Lov U Thomasine! {Missbaloo}

Gloves

 

Gloves

Mentre ero in sala di attesa dal medico per il certificato di sana e robusta costituzione per la palestra, una signora anziana mi chiede: “Signorina, lei è una rappresentante, mi raccomando non ci metta molto?” “No, sono un grafico non si preoccupi!”

Dopo averle spiegato cosa significasse essere un grafico, ha cominciato a fissarmi e ho immaginato le sue dure parole: “Ah queste ragazze di oggi, sempre di corsa che pensano solo al lavoro, senza futuro, con quei tacchi e quel rossetto, senza il tempo di fare la spesa e occuparsi della casa“.

Mi osservava ed io rispondevo con dei sorrisi che sembravano più delle smorfie, per fortuna è arrivato il mio turno.

Vi confesso che forse a volte vorrei essere il contrario di quel che sono, stare a casa, pensare meno, non correre, se non nelle mie nuove scarpe da running e magari leggere un buon libro per riciclare vecchi oggetti dispersi in cantina, indossare un vestito colorato, preparare il gelato perché anche se è iniziato l’autunno per me settembre è un mese che appartiene all’estate, fabbricare delle spille, fare una visita alla Maisons du Monde e innamorarmi di una cassettiera. Insomma una vita normale o fatta di 32 ore.

 

Miss_time

Mister P dice che non potrei fare una vita così, non è nei miei geni, dice che forse potrei diventare una casalinga serial killer. Voglio credergli, e magari adottare questo stile di vita solo per il week end, tanto per placare lo spirito! – {Missbaloo}

{Fig. 1 Borsa – Fig. 2 Bracciale – Fig. 3 Vestito Giallo – Fig. 4 Spille colorate – Fig. 5 Tazze in ceramica – Fig. 6 Libro – Fig. 7 Cassettiera – Fig. 8 Sticker per il muro}