Archives For Video

Il team creativo dell’agenzia francese NOMOON illustra e anima l’evoluzione della vespa dal 1943 al 2013 in un video in motion graphic davvero ben confezionato. Un omaggio francese ad un oggetto di culto che vive nel cuore di molti.

I Lov U Vespalogy – {Missbaloo}

 

vespa

Adidas per sostenere e comunicare la partnership alla FIFA WORLD CUP™ 2014 in Brasile, coinvolge la performance artist Marina Abramovic (della quale vi ho parlato qui), lanciando un viral di 3 minuti, remake di una sua celebre performance degli anni 70, dove l’artista ci racconta della Work Relation.

abramovic_adidas

«Il lavoro di squadra massimizza l’impegno, la dedizione e, in ultima analisi, la prestazione». Osserva l’Abramović. «L’energia collettiva è fonte di grande forza, cosa che ho scoperto proprio attraverso le prove di Work Relation (nel 1978, con Ulay). Queste stesse qualità costituiscono le fondamenta tanto del mio istituto, il MAI [Marina Abramović Institute], quanto di ogni altra iniziativa. Trovo molto affascinanti gli elementi che la performance artistica e lo sport hanno in comune e mi ha entusiasmato l’idea di metterli al centro di questo progetto.»

Quando ho scoperto questa partnership sono rimasta stupita. Non pensavo che l’Abramović potesse essere coinvolta per un’attività di marketing dedita alla World Cup. Ma il concept è perfettamente calzante da mettere da parte i pre-concetti e condividere con voi Work Relation.

I Lov U Marina, I Lov U Work Relation {Missbaloo}

[via Living Adamis]

Celestial Dynamics

10 luglio 2013 — Leave a comment

Kim Taylor firma questo progetto in motion graphic ispirandosi ai libri scientifici del padre. Un piccolo capolavoro di estrema leggerezza che evoca le dinamiche di un universo da esplorare, carico di un’ambigua simbologia che affascina gli amanti del genere.

I Lov U Celestial Dynamics – {Missbaloo}

celastial_dynamics

Celestial Dynamics from Kim Taylor on Vimeo.

Marina Abromovic, espressione della performance art, usa il suo corpo per raccontare le emozioni e le azioni dell’umanità. La violenza usata in alcune delle sue opere, scuote a tal punto da voler conoscere tutto di questa strepitosa artista contemporanea.

Nell’89, lei e il suo amato compagno Ulay, artista tedesco, percorsero l’uno verso l’altro più di duemila km a piedi della Muraglia cinese, solo per dirsi addio e chiudere la loro storia d’amore. Ma perché vi racconto questo, dopo mesi di assenza?

marinaA_1

Riscoprire gli occhi di Marina, nella sua ultima performance “The artist is present”, dove seduta ad un tavolo incontra uno a uno lo sguardo dei suoi spettatori, mi commuove ogni volta, e mi stringe il cuore in un modo così dolce e forte che mi fa capire che di questo blog non ne ho ancora abbastanza. Condividere la creatività e il genio di artisti scovati in rete è ancora un istinto che si muove e mi smuove.

Qualche mese fa ho pensato che in fondo non valesse più la pena condividere in modo così dispendioso notizie che i social danno in pasto agli utenti con un solo click. Non mi bastava più quello che facevo.

Poi ho rivisto gli occhi di Marina A. e ho pensato che volevo condividere questo estratto del documentario, ma un semplice “share” era poco, non era dignitoso, volevo raccontare di più.

Ho ricordato cosa significasse per me scrivere, il piacere nel preparare un articolo, scovare la notizia, scrivere un testo che diventa incomprensibile e pieno di errori dopo il publish, curare le immagini, emozionarmi, controllare le statistiche, scoprire nuovi lettori, leggere i commenti, avere feed positivi. Insomma tornare a casa e dire: Missbaloo is present.

Senza alcuna promessa, voglio solo ritornare a scrivere, questa è l’unica cosa certa. A questo punto godetevi la presentazione del trailer per chi non conoscesse Marina Abramovic e l’estratto del film, quando Marina apre gli occhi e vede Ulay ritrovandolo nei ricordi più belli della loro relazione.

I Lov U My Blog – {Missbaloo}

Marina&Ulay

Marina&Ulay

 

Il tributo Jammed, firmato da M-I-E e dedicato alle nostre e vecchissime musicassette, mi ha lanciato in un viaggio spazio temporale verso ricordi di un’infanzia trascorsa durante gli anni ’80 e una lontana adolescenza negli anni ’90. Come in una puntata di Cold Case, ma senza morto di turno, è ricomparso un ciuffo sulla mia testa, la folta chioma riccia, i miei jeans a vita alta e i colorati Dr. Martens.

Che stile O_o! I Lov U Memories – {Missbaloo}

 

music